Jorem BioS è un’azienda che impegna le proprie risorse nello studio, preparazione e distribuzione di prodotti per il benessere dell’uomo, in particolare negli ambiti alimentare, salutistico e culturale.

Follow Us On Instagram

+39 041 430180
segreteria@jorembios.it

Libri di lettura facilitata per dislessia

Libri di lettura facilitata per la Dislessia

Oltre 3.000 parole in maiuscolo, minuscolo e corsivo.
Per aiutare i bambini dislessici ad apprezzare la lettura e a rafforzare la loro capacità di apprendimento.

Imparare a leggere con i libri di lettura facilitata per DSA

La collana clinico pedagogica del Progetto Dislessia è uno strumento didattico che può essere utilizzato da insegnanti e genitori con tutti i bambini che presentano difficoltà di lettura (DSA-dislessia).
I “Libri di lettura facilitata” presentano una particolare struttura che sottende ad uno studio antropologico sullo sviluppo infantile basato sulla Pedagogia Steineriana, sulla Medicina Antroposofica e sulla Pedagogia Clinica ad indirizzo Antroposofico.
La presentazione grafica, i colori, la disposizione dei testi, i gruppi di parole, gli intermezzi, la progressione delle proposte, sono tutte strategie atte a favorire un apprendimento armonico e graduale che permetta al bambino di sentirsi a suo agio nel percorso di apprendimento.
Tutti i testi di lettura facilitata per DSA sono molto amati dai bambini per la loro semplicità, poiché permettono di sperimentare con soddisfazione l’esercizio graduale e ritmico del leggere.

Libro di lettura facilitata
“Stampatello maiuscolo”

 25,00

Libro lettura facilitata
“Stampatello minuscolo”

 25,00

Libro lettura facilitata
“Corsivo”

 25,00

Libro lettura facilitata
“Non parole”

 25,00

Oltre 3000 parole

Ogni libro contiene più di 3000 parole scritte in stampatello maiuscolo, minuscolo e corsivo di lunghezza crescente, disposte in ordine alfabetico per rinforzare l’apprendimento attraverso la ripetizione sistematica dello stesso fonema iniziale.

Alta leggibilità

La fascia laterale rossa attiva la concentrazione, mentre quella azzurra rilassa e distende la vista dopo lo sforzo della lettura. Inoltre, ogni riga è scritta in una decrescente tonalità di grigio in modo da richiedere un piccolo sforzo visivo al lettore che sarà così sostenuto con un leggero richiamo all’attenzione, favorendo un’adeguata focalizzazione per tutta la durata dell’esercizio.

Divertimento

Imparare a leggere nella lingua degli extraterresti! Il libro delle “non parole” è stato ideato per permettere ai bambini di leggere in modo “analitico”, attenendosi esattamente a ciò che è scritto: nessuna parola all’interno del libro infatti ha un senso comune che può essere immaginato. Gli autori dei “Libri di lettura facilitata” hanno studiato una forma agevolata, graduale e divertente per aiutare i bambini dislessici a trarre soddisfazione dalla lettura.

Quale dislessia?

Nel pensare comune la dislessia viene spesso intesa come un disturbo o ritardo del bambino di fronte alla scrittura e alla lettura. Si potrebbe altresì ampliare l’orizzonte scientifico a favore di una visione più olistica e globale.
La dislessia può rappresentare una “diversa forma di orientamento” di fronte ai sistemi codificati e convenzionali della scrittura e della lettura. L’insieme delle proposte didattiche infatti, si strutturano su regole molto precise, alle quali ci si deve conformare per riuscire ad orientarsi nell’apprendere.
Il bambino dislessico può trovare delle difficoltà ad adeguarsi a questi sistemi. Molto spesso egli ha dei propri metodi di orientamento, attraverso i quali si confronta nei diversi momenti della giornata, nelle relazioni, nello spazio, nel tempo e ovviamente anche nel modo di apprendere e di giungere alla soluzione dei problemi.

Parole in maiuscolo, minuscolo e corsivo

I primi tre libri di lettura facilitata contengono più di 3000 parole di lunghezza crescente scritte in ordine alfabetico, in modo da rinforzare l’apprendimento delle lettere attraverso la ripetizione sistematica dello stesso fonema iniziale.

Non parole

Il bambino con difficoltà di decodifica tende a leggere per immagini, in una sorta di “intuizione” di carattere arbitrario, con un senso soggettivo rispetto alla realtà oggettiva della parola scritta.
Possiamo quindi affermare che la lettura del bambino dislessico “sintetica e pre-grafica”.
L’interpretazione della parola o di gruppi di parole varia in base a diversi fattori, quali: la particolare sequenza dei singoli fonemi, il loro suono, il ritmo, la forma grafica, il succedersi di gruppi consonantici e vocalici all’interno della parola stessa, nonché al tipo di sollecitazione ambientale presente in quel dato momento e alle dinamiche del mondo interno del bambino.
Il libro di “Lettura facilitata 3000 Non parole” è stato ideato per permettere ai bambini dislessici di leggere in modo “analitico”, attenendosi quindi esattamente a ciò che è scritto. Nessuna parola all’interno del libro infatti ha un senso comune che può essere immaginato, ed il lettore deve pertanto applicarsi con un piccolo sforzo alla lettura.
Gli autori, Remigio Cenzato e Luca Gastaldello, hanno studiato una forma facilitata e graduale di apprendimento, in modo da non produrre frustrazione ma soddisfazione nel riuscire a leggere il linguaggio degli extraterrestri, come ha detto – divertendosi – qualche bambino!

Ogni sei pagine si troverà una poesia, per favorire una pausa armonica e fluida, dopo un periodo di lettura analitica. Con tali sequenze i bambini dislessici esercitano in modo ritmico sia la lettura di non parole che quella immaginativa favorendo una progressione lenta, solida e concreta dell’apprendimento.

Consigli per utilizzare al meglio i libri di Lettura facilitata

I bambini con DSA hanno bisogno di esercitarsi costantemente per acquisire padronanza nella letto-scrittura.
I compiti però non devono interferire eccessivamente con altre attività gratificanti come lo sport, il gioco, le feste, ecc… ragazzi e bambini hanno bisogno di sentirsi appagati nell’apprendere e non di vivere la scuola come qualcosa che toglie loro ciò che amano fare. A tal fine è utile pianificare la settimana con un adeguato ritmo di lavoro: gli esercizi dovrebbero impegnarli al massimo 1 ora al giorno, per non più di 5 giorni a settimana.
Vi consigliamo di esercitare la lettura utilizzando alternativamente sia il libro delle “non parole” che gli altri libri della stessa collana scritti in stampato maiuscolo, minuscolo e corsivo.

Autori

Dr. Remigio Cenzato

Medico Antroposofo, Pedagogista clinico, Psicomotricista, Formatore e Consulente Clinico pedagogico.

Dal 1991 collabora con numerose istituzioni scolastiche nell’approccio al disagio in età evolutiva. È presidente del “Gruppo di Studio e Ricerca Medico Pedagogica”, ente ONLUS, riconosciuto dal MIUR, per la formazione a livello nazionale in Pedagogia Clinica ad indirizzo Antroposofico. È attivo come medico e consulente pedagogico a Mirano (VE), Verona, Firenze e Roma.

Luca Gastaldello

Insegnante alla Scuola Steiner Waldorf di Cittadella.

Dal 2008 collabora con l’Accademia Aldo Bargero di Oriago per la formazione degli insegnanti in pedagogia Waldorf. Tiene conferenze e corsi di aggiornamento, riconosciuti dall’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, aperti ai genitori e agli insegnanti. Nel 2007 ha collaborato con varie realtà pedagogiche in Brasile, Argentina, Nuova Zelanda, Australia e nel 2009 ha pubblicato il libro “Diario di un’Alba”. In collaborazione con il Centro Risorse Università-Territorio ed il Comune di Cittadella tiene dei corsi pomeridiani di circo, arte ed orticoltura per bambini.

“Spazio per citazione”